Login

La storia di Vienna Insurance Group

1824 - Settore assicurativo epoca della sua nascita

Le radici della data di nascita del gruppo assicurativo risalgono al 1824, quando il più antico dei tre gruppi assicurativi che oggi formano la Wiener Städtische Austria, e da cui Vienna Insurance Group è emerso, è stata fondata. Economicamente, questo periodo di regno degli Asburgo è stata caratterizzato dall'industrializzazione nascente. Anche se il settore assicurativo era ancora nel suo sviluppo, erano già formati un gran numero di aziende. Grazie alle tecniche di costruzione in legno che ha prevalevano in quel periodo, l'obiettivo iniziale di queste compagnie era l’assicurazione incendio. La nascita ufficiale del moderno settore assicurativo austriaco è considerato il 4 settembre 1819, quando una risoluzione imperiale ha dichiarato che l'assicurazione incendio in Austria doveva essere messa nelle mani di società private.

I tre precursori di Vienna Insurance Group 

"Il Wechselseitige", come venne presto chiamata, fu fondata da un gruppo di 364 personalità tratte dalla nobiltà, l'industria e la chiesa, inclusi il principe arcivescovo di Vienna e l'amministratore dell'arcidiocesi di Salisburgo. Con questo, la pietra angolare era stato deposta per le buone relazioni tra Vienna Insurance Group e la Chiesa cattolica, che esistono ancora oggi. Nel Regno di Sassonia, esisteva già da tempo una società di assicurazione contro gli incendi. Alla ricerca di modelli per il suo impegno previsto, Georg Ritter von Högelmüller, un ufficiale dell'esercito imperiale, andò a studiare questa istituzione sul posto e successivamente volle trasferire l'idea in Austria. A seguito di difficoltà prolungate - Högelmüller iniziò a proporre ai singoli proprietari terrieri della Corona monarchia nel 1803 - Finalmente ricevutette una licenza per fare affari, come annunciato nel giornale ufficiale del governo Wiener Zeitung il 24 dicembre 1824. Il 24 dicembre è quindi definito come il giorno in cui la Società è stata fondata ufficialmente. Il padre fondatore della compagnia assicurativa fu successivamente essere onorato con una via a lui intitolata nel 5 ° distretto di Vienna - Högelmüllergasse.

Il secondo precursore di Vienna Group Insurance può ricercare indietro con una storia di simile successo: Nel 1839, il "Allgemeine Wechselseitige Capitalien- und Rentenversicherungsanstalt" aprì i battenti a Vienna. La forza trainante di questo primo assicuratore vita austriaco fu un professore di matematica Josef Salomon. In seguito, la società fu rinominata "Janus Wechselseitige Lebensversicherungs-Anstalt". La sede fu a Vienna, da dove si espanse in tutte le regioni della monarchia durante la metà degli anni 1860. Filiali furono aperte in diversi principati tedeschi, tra cui a Berlino

Infine nel 1898 nacque, il terzo precursore di Vienna Insurance Group. L'impulso per la sua istituzione fu attivato dal 50 giubileo dell'imperatore Francesco Giuseppe. In una riunione di Vienna del Consiglio Comunale il 11 febbraio 1898 furono presentati una serie di misure che la capitale imperiale intendeva attuare per l'occasione. Tra queste, la seguente lettera: La città di Vienna stabilisce una rendita di vecchiaia, di invalidità e l'assicurazione pensione aziendale deve portare il nome "Städtische Kaiser Franz Joseph-Versicherungsanstalt" (Francesco Giuseppe City Insurance Company). Il 1 ° dicembre 1898, Municipio di Vienna rese testimonianza della solenne apertura del "Städtische". La società, che ben presto espanse le sue attività ad altre province dell'Austria e stabilì il suo quartier generale nella costruzione della Bürgerspitalfonds (Fondo Hospital cittadini) a Schottenring 30 nel 1 ° distretto di Vienna. Nel 1914, l'istituto si trasferì in un edificio di recente costruzione in Tuchlauben. Questa compagnia di assicurazioni aveva lo scopo di offrire la vita e la pensione di assicurazione soprattutto a basso reddito cittadini viennesi, e fu  anche coinvolta in programmi di assistenza della città.

La strada per una fusione

Il nome della società ha quindi come contenuto un riferimento alla città di Vienna dal 1898. Ancora oggi, il Gruppo fa riferimento in tutti i paesi in cui opera. Nel 1919 - con la monarchia asburgica che fu messa da parte e l'Austria divenne una piccola repubblica - il nome fu cambiato in "Gemeinde Wien - Städtische Versicherungsanstalt". Inoltre, varie aree di proprietà di assicurazione furono aggiunte come gamma di prodotti della società in modo step-by-step. Negli anni che seguirono, le tre istituzioni precursori cominciarono ad avvicinarsi. In primo luogo, nel 1924, l'ex "Wechselseitige K.K. priv. Brandschadenversicherungsanstalt " fu fusa con" Janus Wechselseitige Lebensversicherungs-Anstalt " per creare " Wechselseitige Brandschaden und Janus Allgemeine Versicherungs-Anstalt auf Gegenseitigkeit ". In questo, un assicuratore garanzie principalmente incendio ed una società leader di assicurazione sulla vita sono state combinate per creare una società di assicurazione universale grande e potente. Nel 1929, Wiener Städtische acquisì una partecipazione in "Union Versicherungs-Aktiengesellschaft", attivando così la concessione per nuove aree di business assicurativo di proprietà. Wiener Städtische proseguì con l'acquisto di azioni emesse dalla "Wechselseitige Krankenversicherungsanstalt" nel 1934, prima di assumere la direzione di questa azienda nel 1935. Infine, 1938 vide la fusione di "Gemeinde Wien - Städtische Versicherungsanstalt" e "Wechselseitige Brandschaden und Janus Allgemeine Versicherungs-Anstalt auf Gegenseitigkeit. "E con questo, i tre predecessori di Vienna Insurance Group formarono per la prima volta un unico gruppo.

I cambiamenti sul mercato assicurativo 

Nel 1958 i premi assicurativi complessivi in Austria ammontano all'equivalente di 202 milioni di euro present-day. Pro capite e per anno, trascorsi 29 euro di austriaci attuali in materia di assicurazioni. A titolo di confronto: 1972, il volume dei premi supera il miliardo di euro per la prima volta. Nel 2010, il volume totale dei premi ha raggiunto 16,7 miliardi di euro. In quell'anno, la media per austriaco spende quasi 2.000 euro a premi assicurativi.

Il settore assicurativo è stato in grado di cogliere soprattutto il grande beneficio dalla crescita economica in Austria dopo la firma del Trattato di Stato. Parallelamente allo sviluppo economico del Paese - dal disperato bisogno del dopoguerra agli anni del "miracolo economico", durante la quale la ricchezza della popolazione è in costante aumento - la importanza relativa dei vari tipi di assicurazione si èspostata. Negli anni iniziali del dopoguerra ,l’assicurazione incendio era ancora la più importante area di business per assicuratori nazionali e con l'assicurazione tempesta a giocare un certo ruolo. Poi, nel 1965, Wiener Städtische introdusse il primo prodotto assicurativo completo per il proprietario di abitazione e per il nucleo familiare.

Uno dei cambiamenti più importanti sul mercato assicurativo ebbe a che fare con l'assicurazione del veicolo verso terzi. Tale assicurazione era già obbligatoria in Austria nel 1929. E nel dopoguerra, aumentando  la motorizzazione  presto divenne la tipologia dominante di assicurazione. Nel 1963, Wiener Städtische assegnò un bonus di sconto del dieci per cento del premio annuale a tutti coloro che erano stati continuamente assicurati con loro dal 1960 e non erano stati responsabili di un incidente in uno dei due anni precedenti. Questa innovazione mise negli anni successivi l'azienda avanti rispetto alla concorrenza: un sistema di ampia base di bonus e penalità è stata introdotta solo il 1 ° agosto 1977. terzi premi di assicurazione del veicolo furono per lungo tempo determinati dallo stato. Solo nel 1987 il settore è stato liberalizzato.

Un altro cambiamento importante ebbe a che fare con l'assicurazione sanitaria. La General Social diritto delle assicurazioni (ASVG) del 1956 - da allora regolarmente modificato - ha garantito a tutti i dipendenti pari copertura assicurativa sanitaria. Il settore assicurativo privato aveva in un primo momento temuto perdite consistenti a causa di questo, ma contrariamente alle aspettative, l'assicurazione privata integrativa proceduto ad espandersi.

Già nel 1960, polizze vita condussero un'esistenza fantasma. Le eccezioni erano l’assicurazione contro i rischi per coloro che prendevano prestiti o per la copertura delle spese di sepoltura. L’assicurazione sulla vita ebebro la svolta in Austria al momento l'introduzione di agevolazioni fiscali tuttora vigenti. Successivamente, le discussioni sul finanziamento della previdenza statale iniziate negli anni 1970 e 1980 hanno prodotto un ulteriore ripresa del settore, quella che ha continuato fino ad oggi.

Primi passi verso l'espansione 

Nel 1964, Wiener Städtische concluse un accordo di cooperazione con la compagnia di assicurazione vita Jupiter, e nel 1966 acquisì il 40% delle azioni della società assicuratrice "Österreichische Volksfürsorge AG". Nel 1971, il direttore generale in quel momento riuscì ad acquisire una quota di maggioranza in Donau Versicherung. 

L'espansione in Europa centrale e orientale 

Tutto è iniziato nel novembre del 1990 con 15,4 milioni di scellini - l'equivalente di circa 1,15 milioni di euro di oggi: è con questa somma che la società allora conosciuta come Wiener Städtische partecipò alla fondazione della compagnia assicurativa cooperativa cecoslovacco Kooperativa a Bratislava un anno dopo la caduta della cortina di ferro. E con questo atto, l'espansione della società nei paesi dell'ex blocco orientale cominciò. Fino a quel momento, Wiener Städtische aveva fatto la sua attività quasi esclusivamente in Austria. Negli anni successivi, però, cominciò a scrivere un pezzo impressionante di storia assicurativa europea.

Kooperativa, iniziò a fare affari nel marzo del 1991, fece molto bene fin dall'inizio. Kooperativa prima concentrata su assicurazione di proprietà, aggiunse l’assicurazione sulla vita nel 1994.

Nel 1993, la Repubblica ceca e la Slovacchia si separano. Questa "divorzio" arriva nel modo migliore a Kooperativa come ha fatto a livello nazionale. Le tre divisioni regionali con sede a Praga, Brno e Bratislava sono state trasformate in società indipendenti, e nel 1999 ha visto le società di Praga e Brno fondersi e la sede principale della nuova società stabilirsi a Praga.

Un'occasione storica 

Un grande passo avanti è stato compiuto dalla Repubblica Kooperativa nel 1999, quando il monopolio statale in materia di assicurazione auto che esisteva fino ad allora è stato eliminato. Nel giro di poche settimane, il Gruppo è in grado di acquisire 1,1 milioni di clienti e riserva per sé una quota di oltre il 20% del mercato assicurativo ceco. Un paio di anni più tardi, quando la Slovacchia privatizza l’assicurazione di responsabilità civile auto, il business viene sviluppato proprio come come era successo nella Repubblica Ceca.

L’espansione raddoppia

Dal 1996, Vienna Insurance Group ha progressivamente continuato la sua espansione in Europa centrale e orientale. Tra il 1996 e il 1999, la Società ha attivato i mercati assicurativi ungheresi, polacchi, croati e, ha aperto una filiale in Italia e ha acquisito una società in Liechtenstein. Nel corso dei successivi sette anni, le voci di mercato di successo seguite in Romania, Bielorussia, Bulgaria, Serbia, Slovenia, Ucraina, Russia e Georgia. Nel 2007, Vienna Insurance Group è stata in grado di espandere ulteriormente la propria presenza geografica in Europa centrale e orientale conducendo importanti acquisizioni. Dopo aver inserito i mercati assicurativi in Albania, Macedonia e Turchia, Vienna Insurance Group è diventata attiva nei tre paesi dell'UE Estonia, Lettonia e Lituania. In seguito Montenegro, Bosnia-Erzegovina e la Moldova.

Offensiva del mercato azionario del 2004 

Nel 1992 le operazioni di assicurazione della Wiener Städtische sono state trasferite in una società per azioni. Questo è stato un importante passo preparatorio per l'IPO. Wiener Städtische Versicherungsverein è rimasto il principale azionista, ma il suo oggetto sociale è limitato alla gestione patrimoniale. Fino al 1994, Vienna Insurance Group è sconosciuta sul mercato internazionale dei capitali. Poi, nel mese di ottobre del 1994, la società ha osato essere essa  stessa quotata alla Borsa di Vienna. Sono state listate solo azioni privilegiate, non azioni ordinarie, e il pubblico è stato limitato ad un modesto 11%. Dieci anni più tardi, all'inizio del 2004, il direttore generale di quel tempo ha dato il via una grande offensiva mercato azionario. Il Gruppo, già nel bel mezzo della sua espansione di successo di Europa centrale e orientale, si trasformò aprendosi al mercato internazionale dei capitali, al fine di procurarsi i mezzi finanziari necessari per l'ulteriore crescita. Al fine di preparare l'aumento di capitale delle azioni di azioni privilegiate, impopolari tra gli investitori, sono state convertite in azioni ordinarie. Le azioni sono state divise, e nel settembre 2005 sono passate in ATX, l'indice di riferimento della Borsa di Vienna.

2006-Presentazione del marchio  "Vienna Insurance Group"

A partire all'inizio del 2006, l'azienda ha introdotto il marchio ombrello "Insurance Group di Vienna". Il nuovo marchio ombrello ha lo scopo di rappresentare la coesione delle compagnie assicurative del Gruppo, che continuerà ad operare sotto i nomi e marchi che hanno stabilito nei loro mercati locali come parte della strategia di successo multi-brand del Gruppo. Il gruppo assicurativo Vienna è una grande famiglia, in cui ogni società del Gruppo reca il proprio marchio e il marchio del Gruppo Vienna Insurance Group.

2008-Cooperazione con Erste Group e acquisizione del ramo assicurativo

La collaborazione tra Erste Group e VIG è iniziata in Slovacchia nel 2003. Nel 2005, la cooperazione è stata estesa alla Repubblica Ceca e Croazia. Nel 2008 Vienna Insurance Group ha acquisito l'intera attività assicurativa di Erste Bank per  1,45 miliardi di euro. In Europa centrale e orientale, ha reso VIG leader di mercato. Inoltre, è stato concluso un accordo di distribuzione reciproca progettato per essere eseguito per almeno 15 anni. Questa "partnership preferenziale" rende possibile per entrambi i gruppi di sviluppare la base di clienti potenziali reciproca e dare la preferenza al di altri prodotti in vendita.

2008-Un aumento di capitale di successo nonostante la crisi economica

Quando Vienna Insurance Group ha acquisito le attività assicurative di Erste Group in Austria e la CEE all'inizio del 2008, la disponibilità economica con cui finanziare questo mega-affare è venuto dai mercati dei capitali. Con un volume di 1,14 miliardi di euro, è stato il più grande collocamento azionario mai fatto da un gruppo assicurativo sulla Borsa di Vienna, e la seconda più grande operazione del 2008. Da quello stesso anno, le azioni di VIG sono stete quotate anche sul Praga Stock Exchange.

2010-Struttura societaria ridisegnata

 Nel 2010, come parte di una ristrutturazione di business operativo di Wiener Städtische in Austria, sono state suddivisele attività internazionali holding. Il cambiamento ha permesso a VIG di concentrarsi sul compito di gestire il gruppo, così come sulla riassicurazione e sul business aziendale internazionale. Le strutture e i processi trasparenti del Gruppo hanno permesso alla gestione di diventare più efficiente.

VIG ha ottenuto l'accesso alle ultime aree vuote sulla mappa di CEE

Inserendo i mercati del Montenegro nel 2010, la Bosnia-Erzegovina nel 2011 e la Moldavia nel 2014, VIG ha ottenuto l'accesso alle ultime aree vuote della mappa dell'Europa centrale e orientale. Nel frattempo, il Gruppo è attivo con successo in 25 mercati con circa 50 aziende e circa 23.000 dipendenti.

Euros
Cents

Offerta in sede e fuori sede

I nostri prodotti sono sottoscrivibili ovunque sul territorio Italiano

Consulenza telefonica

I nostri consulenti sono a vostra disposizione per qualsiasi chiarimento

Protezione Finanziaria

Tutti i nostri prodotti sono emessi da VIG Europe

I nostri recapiti

Chiamaci e saremo lieti di offrire assistenza telefonica sui nostri prodotti

  • Phone: +39 336 745427
  • Email: info@assicurazioniwiener.it
  • Website: www.assicurazioniwiener.it
Go to top

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information